QUANDO NON SI CAPISCE DA CHE PARTE GUARDARE LA FACCIA…………………Il leader del Partito Democratico Matteo Renzi

QUANDO NON SI CAPISCE DA CHE PARTE GUARDARE LA FACCIA…………………Il leader del Partito Democratico Matteo Renzi

QUANDO NON SI CAPISCE DA CHE PARTE GUARDARE LA FACCIA…………………Il leader del Partito Democratico Matteo Renzi ha incontrato i giornalisti dell’Associazione della Stampa Estera per chiarire alcuni punti del programma elettorale del PD e alla domanda :

Durante questa campagna elettorale i partiti del centrodestra e il Movimento 5 Stelle hanno parlato molto della necessità di abolire le sanzioni antirusse. E il PD cosa ne pensa? Ha risposto che la Russia è la nostra vicina

“Penso che nel dibattito rispetto della Russia ci sia una demagogia che trovo in tutte le discussioni. Io credo che l’Italia starà sempre nella comunità atlantica e sempre nell’ambito delle posizioni europee.
Italia non si staccherà mai dagli altri partner dell’Ue. In Italia ero contestato per essere meno filorusso rispetto a Salvini e le 5 Stelle e in Europa ero contestato per essere più filorusso.
Io ritengo che la casa d’Italia sia l’Europa e l’amicizia con gli Stati Uniti non sia mai in discussione.
Allo stesso tempo la Russia sia il principale vicino di casa dell’Europa con una straordinaria tradizione culturale. Ricordiamo Dostoevskij che scrive a Firenze delle pagine meravigliose dell’Idiota e che scrive anche le pagine sull’Europa.
E quindi di conseguenza il nostro sforzo è quello di creare i ponti e non creare i muri.

In questo spirito nel giugno 2016 mi sono recato al Forum Economico di Saint Pietroburgo come l’ospite d’onore e in presenza del Presidente Putin ho espresso tutti questi concetti sulla relazione tra l’Europa e la Russia” — lo ha detto Renzi, sottolineando la sua intenzione sarebbe quella di tenere aperto il canale del dialogo con la Russia.

….(ndr) e noi a conferma e supporto di quanto sopra e dell’interesse di Renzi a tenere aperto il canale del dialogo mostriamo una eloquente foto:

Dagli atteggiamenti si denota un intenso interesse per le relazioni con la Russia e una grande attenzione per i temi trattati e non meno importante il rispetto che qui dimostra per la Russia e il suo Presidente.

Grazie Matteo Renzi ex presidente del consiglio italiano e leader del PD: CI HA SPUTTANATO ABBASTANZA.
Noi speriamo di non rivederla mai più in Russia, nemmeno come turista, e le chiediamo di frenare la sua palese ipocrisia e le dichiarazioni di comodo, alla Russia non servono queste dichiarazioni di falsa amicizia ma soprattutto non servono a noi Italiani e alla maggioranza delle imprese italiane che con la Russia e in Russia hanno certamente legami d’interesse ma anche veri legami di amicizia vera.

E per dirla in breve lei, sig. Matteo Renzi, è un emerito imbecille, ovviamente nel senso etimologico del termine che, per sua informazione, dal latino imbecillis, significava debole, fiacco, malfermo, chi è senza bastone (avendone invece bisogno) appare fragile, impotente, senza forze. ….Così è l’intelligenza, il buon senso o il giudizio dell’imbecille: non sta sulle sue gambe è impotente. (E il tutto senza dover scomodare Dostoevskij tirato in ballo al fine di mitigare la sua ipocrisia e quant’altro)

 www.facebook.com/stefano.bruschi.33671
www.linkedin.com/in/stefano-bruschi-12952140/
www.russiaaffari.blogspot.it
www.russiaaffari.myblog.it/

www.russiaaffari.blog

 

 


Cerca con una parola

Archivi

Categorie