SUCCESSO DELLA RUSSIA PER LA SUPERBA ORGANIZZAZIONE DEI MONDIALI NELLA MASSIMA SICUREZZA E DIVERTIMENTO PER TUTTI

SUCCESSO DELLA RUSSIA PER LA SUPERBA ORGANIZZAZIONE DEI MONDIALI NELLA MASSIMA SICUREZZA E DIVERTIMENTO PER TUTTI

SUCCESSO DELLA RUSSIA PER LA SUPERBA ORGANIZZAZIONE DEI MONDIALI NELLA MASSIMA SICUREZZA E DIVERTIMENTO PER TUTTI.
E SALVINI A MOSCA PER LA FINALE RIBADISCE IL NO ALLE SANZIONI.

Matteo Salvini: “Via queste assurde sanzioni” antirusse…

Matteo Salvini ha sottolineato come l’Italia sia il paese europeo più colpito da queste sanzioni, che ha ribadito “inutili a qualsiasi scopo” e “quantificabili in sette milioni di euro al giorno” mentre, altri paesi, quelli protagonisti della furia sanzionatoria, invece, vi abbiano guadagnato.

(Estratto da Sputnik)
Cruciale, certamente, l’incontro con il collega Ministro degli Interni russo Vladimir Kolokoltsev e con i massimi vertici della sicurezza della Federazione Russa dove è stata discussa una possibile collaborazione italo-russa su tutta una serie di punti: la lotta al terrorismo islamico, il problema del rientro in Italia, in Europa e anche in Russia dei foreign fighters, spesso segnalati dalle varie polizie tra i cosiddetti migranti, l’immigrazione clandestina e il suo contrasto, anche la richiesta di un auspicabile sostegno e appoggio da parte russa delle missioni italiane nel Nord Africa, scambi per la lotta alle mafie italiana e russa, al traffico di droga e al traffico di armi. In programma, inoltre, visite già nelle prossime settimane, di dirigenti italiani in Russia e viceversa per un aumento dello scambio d’informazioni e di collaborazioni, fino a ipotizzare pattuglie miste tra uomini delle forze dell’ordine russe e italiane.
Tuttavia, negli incontri con i vertici russi non si è parlato solo di sicurezza, ma sono state discusse tutta una serie di questioni nei riguardi delle relazioni italo-russe, dove però il governo italiano dovrà confrontarsi con le posizioni dei partner europei, soprattutto riguardo alle politiche delle sanzioni contro la Russia.

Matteo Salvini ha sottolineato come l’Italia sia il paese europeo più colpito da queste sanzioni, che ha ribadito “inutili a qualsiasi scopo” e “quantificabili in sette milioni di euro al giorno” mentre, altri paesi, quelli protagonisti della furia sanzionatoria, invece, vi abbiano guadagnato.

Ecco un breve commento di Matteo Salvini a Sputnik Italia su questa delicata tematica:

— Ministro, in agenda ritorneranno questioni importanti come l’abrogazione delle sanzioni contro la Russia uno dei cavalli di battaglia della campagna elettorale della Lega?

— Assolutamente! Immigrazione, commercio, sicurezza, buoni rapporti con la Russia, la questione delle sanzioni.. porteremo avanti tutto!

— E per la Crimea?

— Facciamo una cosa alla volta… questo è un fronte che, per altro, abbiamo già aperto. Sono convinto lavoreremo bene.

La visita si è conclusa con la Conferenza stampa di Matteo Salvini che in primo luogo ha voluto esprimere i suoi più sentiti complimenti:

“Per l’organizzazione di uno dei campionati mondiali di calcio più belli, più sicuri, più giovani, più sorprendenti degli ultimi anni. Penso che la Russia abbia dato un’immagine di freschezza di sicurezza di efficienza a tutto il mondo”.


il Circo Togni in Russia

Il circo Togni in Russia debutta durante il campionato mondiale di calcio.

Grande successo del Circo Togni in Russia, debutto a Kazan con tutto esaurito anche nelle repliche.
Un contratto di
due anni lega lo storico Circo Togni all’organizzazione di stato Rosgoscirco che ha accolto con grande entusiasmo l’iniziativa curata dalla nostra organizzazione Consulenti & Partners.

Proveniente dall’Ucraina, dove ha tenuto una serie di spettacoli anche nelle zone più a rischio, il Circo Togni è passato in Russia, senza non poche difficoltà nell’attraversare la parte Ucraina confinante con la Russia.

Molto sostegno ha invece ottenuto dai russi che hanno agevolato, per quanto possibile, nel rispetto delle leggi e regolamenti, l’ingresso in Russia e proprio in virtù dei vari animali al seguito che, giunti nella città di confine di Belgorod e più precisamente nel paese di frontiera Nehkoteevka hanno accolto la Famiglia Togni animali compresi (ormai parte integrante della famiglia, come affermano gli stessi Togni), portando cibo per gli animali e anche cucinando cibi tipici per i Togni e il loro staff.

Elefanti, tigri, cammelli, cavalli, bisonti, canguri… visitati ripetutamente dai veterinari per le certificazioni di rito, erano in perfetta salute, ben nutriti e senza il minimo stress, venivano accolti dal proprietario di un terreno a ridosso del confine dove ha offerto ampi spazi per ospitare tutta l’organizzazione Togni.

Un grande affetto dimostrato dai Russi che sappiamo bene essere molto generosi, spontanei e amanti degli animali.

La famiglia Togni ha ringraziato personalmente tutti, prima di ripartire per l’area di Mosca e successivamente per il debutto a Kazan.
Un particolare ringraziamento e riconoscimento è stato dato dalla Famiglia Togni alla nostra organizzazione Consulenti & Partners che ha supportato ogni difficoltà incontrata, risolvendo le molte problematiche, fin dalla partenza in Ucraina.


Cerca con una parola

Archivi

Categorie